Typography

Alcuni giorni fa, il Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione ha organizzato un incontro di riflessione sulla Parola di Dio. L’obiettivo dell’incontro era triplice: valutare l’affermarsi della Domenica della Parola negli ultimi due anni; focalizzare un punto prioritario di lavoro nel servizio alla Parola; individuare vie e modalità adeguate per stimolare e aiutare le conferenze episcopali a dedicare la giusta attenzione alla Scrittura.

Ha fatto da sfondo una convinzione, già espressa da Papa Francesco nel 2015, in occasione dell’Udienza concessa ai membri della Federazione Biblica Cattolica (che proprio quest’anno celebra il suo 50° anno di vita): «La mancanza del sostegno e del vigore della Parola conduce ad un indebolimento delle comunità cristiane di antica tradizione e frena la crescita spirituale e il fervore missionario delle Chiese giovani. Noi tutti siamo responsabili se “il messaggio correrà il rischio di perdere la sua freschezza e di non avere il profumo del Vangelo” (Evangelii Gaudium, 39). Pertanto, resta valido l’invito ad un particolare impegno pastorale per far emergere il posto centrale della Parola di Dio nella vita ecclesiale, favorendo l’animazione biblica dell’intera pastorale. Dobbiamo far sì che nelle abituali attività di tutte le comunità cristiane, nelle parrocchie, nelle associazioni e nei movimenti, si abbia realmente a cuore l’incontro personale con Cristo che si comunica a noi nella sua Parola, perché, come ci insegna san Girolamo, l’“ignoranza delle Scritture è ignoranza di Cristo”» (Dei Verbum, 25).

Durante l’incontro, le questioni sono state affrontate con schiettezza lasciando emergere due raccomandazioni: a) dare maggiore visibilità alla Domenica della Parola, facendo di essa un’occasione preziosa per promuovere la familiarità con la Bibbia; b) investire più energie nella formazione al fine di “guarire” l’ignoranza sulla Scrittura. Con una certa decisione è stata sottolineata la necessità di istituire corsi di formazione biblica online, accreditati e riconosciuti, che diano l’accesso a persone di diverse aree linguistiche a un primo approfondimento della Scrittura. Si è ipotizzata una piattaforma web unica, in cui sia possibile accedere ai corsi biblici nelle principali lingue (inglese, spagnolo, portoghese, francese, italiano). Si è fatto notare che alcune nostre Circoscrizioni sono già operative in questo settore (vedi http://cursos.aulasanpablo.com/) ed è risultato particolarmente apprezzato quanto viene fatto dai nostri fratelli in Colombia.

La sfida è “nostra”, il campo aperto e, per certi aspetti, ancora libero. Lo Spirito che ha spinto l’Apostolo Paolo ci ispiri le giuste scelte creative e operative.

 

*Giacomo Perego, sacerdote paolino italiano, è il Coordinatore internazionale del Centro Biblico San Paolo.

 

Agenda Paolina

22 Maggio 2019

Feria (bianco)
S. Rita da Cascia, religiosa
At 15,1-6; Sal 121; Gv 15,1-8

22 Maggio 2019

* FSP: 1967 a Legazpi (Filippine) • SJBP: 2018 a Taoyuan City (Taiwan).

22 Maggio 2019

SSP: D. Alfonso Tsukamoto (2003) - D. Attilio Tempra (2003) • FSP: Sr. M. Felicina Belli (1994) - Sr. Costanza Castagnolo (2006) - Sr. Elena Marsiglia (2008) - Sr. Bernarda Vicario (2010) - Sr. M. Flaviana Cavallin (2016) • PD: Sr. M. Giovanna Liverani (1974) - Sr. M. Gesuina Baschirotto (1979) - Sr. M. Benedetta Marigliano (1996) - Sr. M. Loredana Vito (2009) • ISF: Pietro Monaldi (1998).