Typography

Nel discorso di apertura del Sinodo dedicato ai giovani, Papa Francesco, riprendendo un significativo passaggio del profeta Gioele (3,1), ha ribadito i tesori nascosti nello scambio tra generazioni, per poi affidare alla nostra preghiera e alla nostra responsabilità un invito: «Impegniamoci nel cercare di “frequentare il futuro”, e di far uscire da questo Sinodo non solo un documento – che generalmente viene letto da pochi e criticato da molti –, ma soprattutto propositi pastorali concreti, in grado di realizzare il compito del Sinodo stesso, ossia quello di far germogliare sognisuscitare profezie e visionifar fiorire speranzestimolare fiduciafasciare feriteintrecciare relazionirisuscitare un’alba di speranzaimparare l’uno dall’altro, e creare un immaginario positivo che illumini le menti, riscaldi i cuori, ridoni forza alle mani, e ispiri ai giovani – a tutti i giovani, nessuno escluso – la visione di un futuro ricolmo della gioia del Vangelo».

Anche il Centro Biblico offre un piccolo contributo alle riflessioni delle comunità cristiane durante l’assise sinodale, proponendo brevi video di 15 minuti sui grandi educatori della storia biblica: il teaser del programma è disponibile al link: https://www.youtube.com/watch?v=tQ8r8V-kHXw&feature=youtu.be

Quali sono, all’interno della storia biblica, gli educatori scelti? Da Mosé che prepara alla missione il giovane Giosuè, a Samuele che educa Davide a leggere la storia con gli occhi di Dio; da Davide che trasmette al figlio Salomone le indicazioni per una vita illuminata dalla sapienza, a Barnaba che coinvolge Saulo e lo forma attraverso la fiducia e la condivisione; dall’apostolo Paolo che accompagna i primi passi di Timoteo affidandogli missioni delicatissime, ai primi responsabili delle comunità chiamati a formare chiese complesse e inquiete.

I video saranno trasmessi su www.cnplay.it. Alla prima Serie se ne aggiungerà una seconda sulle grandi donne bibliche educatrici: da Rachele, madre che sa cogliere in Giacobbe il custode della promessa, alla vedova di Sarepta che non si limita ad accogliere Elia, ma con la sua obbedienza lo plasma; da Maria di Magdala che stimola la comunità a un’esperienza nuova nell’orizzonte di quel primo giorno dopo il sabato, a Maria, madre di Gesù, formatrice di una comunità cristiana tentata dalla divisione e dall’assenza di memoria; da Lidia che, insieme a Paolo, delinea i tratti della chiesa domestica, ad Aquila e Priscilla, coppia di sposi che, in momenti difficili, rilancia il ministero dell’Apostolo in orizzonti nuovi. Volti di educatori e di educatrici che dicono la fecondità del dialogo e del confronto tra generazioni.

Come ha espresso molto bene Papa Francesco, «l’accumularsi delle esperienze umane, lungo la storia, è il tesoro più prezioso e affidabile che le generazioni ereditano l’una dall’altra. Senza scordare mai la rivelazione divina, che illumina e dà senso alla storia e alla nostra esistenza».

*Giacomo Perego, sacerdote paolino italiano, è il Coordinatore internazionale del Centro Biblico San Paolo.

 

 

Agenda Paolina

19 Dicembre 2018

Feria (viola)
Gdc 13,2-7.24-25; Sal 70; Lc 1,5-25

19 Dicembre 2018

* FSP: 1928 a Verona (Italia).

19 Dicembre 2018

SSP: D. Carmine Salerni (1981) - D. Girolamo Casolari (1990) - D. Pascual Leviste (2000) - Fr. Salvatore Giuseppino Lanza (2011) • FSP: Sr. Giacinta Gomes (1966) - Sr. Giuseppina Albesiano (1983) • PD: Sr. M. Antonietta Mineo (2003) • SJBP: Sr. Angelina Barattin (2011).