Typography

“La diffusione del Santo Vangelo in particolare, e della Bibbia in generale, deve rimanere l’opera essenziale dell’Apostolato-Stampa. L’Apostolo della Stampa, che facesse bene questa parte, compirebbe già la parte essenziale di questo ministero; tutto il resto, invece, senza la Bibbia, non sarebbe sufficiente; poiché l’opera Biblica è necessaria ed insostituibile.” Leggete le SS. Scritture, 292, 1933

In Europa la solennità dell’Assunta è come uno “spartiacque” che invita a guardare oltre la pausa estiva, affidando a Dio la ripresa delle attività. In questo spirito, il pensiero corre alla Domenica della Parola che lo scorso anno ci ha visti coinvolti, nelle nostre diverse Circoscrizioni, con esperienze e iniziative di vario tipo.

Quest’anno la Domenica della Parola cade il 30 settembre, giorno in cui si fa memoria di san Girolamo (347-420 ca.), un uomo che alla Scrittura ha dedicato l’intera esistenza. Mentre traduceva i libri biblici dalle lingue antiche, annotava: «Desideriamo tradurre le parole in opere; non solo dire cose sante, ma farle». Studio, ascesi, lavoro, preghiera erano le note dominanti della sua spiritualità biblica che trovava in Cristo la chiave interpretativa fondamentale. Nel Commento a Matteo prima, e nel Prologo a Isaia poi, si ha la sua famosa frase: «L’ignoranza delle Scritture è ignoranza di Cristo».

Per vivere questo appuntamento, il Centro Biblico San Paolo mette a disposizione delle Circoscrizioni un Sussidio (vedi qui) che si apre con alcune delle meditazioni più significative tenute da Papa Francesco sulla Parola di Dio nel corso dell’ultimo anno. Seguono quindi proposte per vivere alcuni momenti celebrativi (con particolare attenzione alla celebrazione eucaristica domenicale), formativi (per approfondire il significato e la storia dei testi biblici) e laboratoriali (per assicurare un clima gioioso all’appuntamento con la Parola).

Il desiderio di un maggiore coinvolgimento dei fedeli e delle comunità, ci ha spinto quest’anno a offrire anche schemi completi che possono essere valorizzati in diverse circostanze: dal pellegrinaggio di impronta biblica, alla processione con la Parola; da esercizi di pietà come il Rosario e la Via Crucis, vissuti con particolare attenzione alla Scrittura, a momenti di preghiera più impegnativi come un tempo prolungato di adorazione eucaristica.

Gli schemi, ovviamente, possono essere adattati secondo le esigenze delle comunità e le tradizioni del luogo in cui si svolgono; ciò che conta è mantenere al centro la Parola, quale fonte viva che guida e illumina la preghiera.

Ci auguriamo che il Sussidio possa essere di valido aiuto a molti e invitiamo tutti i fratelli, nelle varie Circoscrizioni, a farci conoscere le iniziative, le proposte, le esperienze che la passione apostolica suscita nel servizio alla Parola. Anche questo è un modo per condividere e stimolare il nostro crescere nella comune missione.

Agenda Paolina

November 21, 2018

Memoria della Presentazione della B.V. Maria (bianco)
Zc 2,14-17; Cant. Lc 1,46-55; Mt 12,46-50

November 21, 2018

* SSP: 1931 arrivo in Argentina - 1947 a Modena (Italia) • FSP: 1951 a Cebu (Filippine) - 1991 a Won Ju (Corea).

November 21, 2018

SSP: Fr. Gioacchino Imbruglia (1988) - Fr. Paolo Richard (1999) • FSP: Sr. Carmela Castella (1975) - Sr. M. Cecilia Sorrento (1992) - Sr. Gemma M. Orsina (2005) - Sr. M. Graziana Lo Scialpo (2008) • PD: Sr. M. Eulalia Zinnamosca (1991) - Sr. M. Alma Libera (2015) • IGS: D. Furio Fabbri (2015) • ISGA: Bruno Squaratti (1995) • IMSA: M. Andreina (Ada) D’Ambrosio (2012) • ISF: Carmela Lobifaro (2016) - Angelo Fontana (2016).