Typography

Il 14 e 15 maggio scorso i membri del CTIA (Comitato Tecnico Internazionale per l’Apostolato) si sono radunati in Casa generalizia a Roma per valutare e riflettere insieme su alcuni punti fondamentali dell’apostolato paolino. Tra i temi trattati: l’identità e l’operatività degli Organismi internazionali, la continuità dei lavori della commissione per i Centri Paolini di Studio in Comunicazione, il Centro Biblico San Paolo, i criteri per gli sviluppi del multimediale e la situazione particolare di alcune Circoscrizioni. 

Tutta la prima giornata è stata dedicata alla lettura e all’approfondimento delle “Linee editoriali. Identità, contenuti e interlocutori dell’apostolato paolino”. Dopo una lunga riflessione, con suggerimenti e cambi puntuali, il CTIA ha approvato la bozza da presentare al Governo generale per l’approvazione, con la chiara speranza che questo documento faccia da faro per guidare l’apostolato paolino nelle sfide attuali nel mondo della comunicazione, binario sul quale procede spedita la nostra opera apostolica.

Nominato per un triennio, questo è stato anche l’ultimo raduno del presente gruppo. Il Superiore generale, don Valdir José De Castro, nella sua introduzione ai lavori ha ringraziato ognuno per il contributo dato durante questo periodo per cercare nuove vie di aggiornamento a favore della nostra missione. La medesima cosa ha sottolineato don Jose Pottayil, presidente del CTIA, al termine dei lavori, ringraziando in modo particolare le Circoscrizioni che hanno permesso ai loro membri di offrire questo servizio a favore di tutta la Congregazione.