Typography

AGENDA PAOLINA  INDIRIZZI PAOLINI

PRESENTAZIONE 

Camminate secondo lo Spirito: dentro questo orizzonte si muovono i pensieri dell’Agenda Paolina di quest’anno, cui fa da sfondo la lettera ai Galati là dove san Paolo illustra l’opposizione e l’inconciliabilità tra le “opere della carne” e il “frutto dello Spirito” nella vita del cristiano (5,16-25).

Il beato Giacomo Alberione ci accompagna nel susseguirsi dei giorni; ci esorta a sostare, a riflettere, ad esaminarci; talvolta pone sul sentiero “parole d’inciampo” per scuoterci. I pensieri, che modulano il tema, parlano di gioie e di fatiche, di fragilità e di ostacoli, e di appelli alla grazia divina che sostiene, rimedia, perfeziona.

L’Anno Santo della Misericordia vuole essere una “nuova tappa del cammino della Chiesa nella sua missione di portare a ogni persona il Vangelo della misericordia”. Misurare l’ambito del proprio cuore sul “Siate misericordiosi come il Padre” (Lc 6,36) è il compito assegnato da papa Francesco al Giubileo straordinario. In questo contesto, l’Agenda si fa invito a progredire “secondo lo Spirito” che ci chiede di portare nel cuore gli stessi desideri di Gesù e di compierne le opere di bene.

Opera dello Spirito fu certamente la vita esemplare del venerabile Fratel Andrea M. Borello, di cui quest’anno ricorre il primo centenario della nascita (Mango, 8 marzo 1916). Con la sua vita egli rivela l’azione potente dello Spirito, che lo ha rivestito dei suoi doni e l’ha reso forte nella fede e nell’amore. “Quando un’anima è ripiena di Spirito Santo – chiosa il Fondatore – ha un modo di ragionare, di comportarsi e di operare che sembra presti la bocca e le mani a Dio”.